Comitato Nazionale Celebrazioni Pucciniane
Sei in: Press Office > Un anno dedicato a Giacomo Puccini

Un anno dedicato a Giacomo Puccini

2008: 150° anniversario della nascita del Maestro
IL RUOLO DEL COMITATO
Al servizio di una fitta rete di relazioni tra enti e istituzioni

Il 2008 segna il traguardo del Comitato Nazionale Celebrazioni Pucciniane. Il Comitato, nato per decreto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali nell'Aprile 2004, si è reso interprete del coordinamento delle iniziative celebrative di tutti i suoi membri riconosciuti nel quinquennio che ha segnato la celebrazione del centenario della prima rappresentazione di Madama Butterfly (2004) fino all'ormai imminente 2008, anno del 150° anniversario della nascita di Giacomo Puccini. Cinque anni di buona pratica testimoniati dalla fitta rete di collaborazioni costruite lungo tutti i percorsi territoriali legati al Maestro, dal rinsaldamento di legami locali tra soggetti culturali ed economici che hanno portato alla formulazione di un'unica offerta turistico-culturale della Terra di Puccini che parte da Lucca, raggiunge Torre del Lago e Viareggio, attraversando Pescaglia, arrivando a coinvolgere non solo la Provincia di Lucca ma tutta la Toscana nell'interesse comune di salvaguardare il patrimonio pucciniano, promuoverne la territorialità in Italia come all'estero, trasformare un'esperienza celebrativa in una fabbrica di "buona pratica" nei rapporti istituzionali e nell'utilizzo delle risorse.

Il Comitato, dunque, come organo di servizio dei suoi soggetti membri, spesso soli nello scenario culturale globale o spesso deboli singolarmente, si è attivato nell'unico obiettivo di fare squadra per fare bene.
1.287.000,00 Euro stanziati nei cinque anni di attività dal Ministero - di cui Euro 400.000,00 per l'anno 2008 - per promuovere le attività celebrative in programma che sono state riversate sul territorio andando a potenziare ed a sostenere le maggiori espressioni culturali della Terra di Puccini - quali il Teatro del Giglio di Lucca e la Fondazione Festival Pucciniano di Torre del Lago. Risorse, dunque, che saranno utilmente investite lungo tutto il 2008 nella realizzazione di iniziative di alto spessore culturale che qualificheranno l'offerta della Terra del Maestro proprio nell'anno in cui tutto il Mondo punterà i riflettori su Lucca, città natale, su Viareggio e Torre del Lago, città prediletta, su Celle dei Puccini e Pescaglia, paese da cui trae origine la famiglia del compositore lucchese, su Massarosa, Comune che abbraccia il Lago di Massaciuccoli fonte di ispirazione per il Maestro.
Ed è proprio con queste finalità che il Comitato è stato costituito: attivarsi direttamente con il principio di sussidiarietà soltanto nei progetti di ampio spessore basati sulle reti di relazioni; coordinare nonché sostenere un dialogo tra espressioni culturali diverse appoggiando, promuovendo e supportando la realizzazione di progetti di qualificazione e potenziamento. E l'obiettivo è stato condiviso a punto tale che gli enti pubblici territoriali (Regione Toscana, Provincia di Lucca, Comune di Lucca e Viareggio, Teatro del Giglio e Fondazione Festival Pucciniano) hanno dichiarato tutto il loro impegno a sostegno del "Progetto Puccini 2008", mettendo a disposizione risorse per Euro 1.135.000,00, al fine di trasformare le attività celebrative in iniziative che sappiano non solo essere "a misura" di Giacomo Puccini nell'anno del suo compleanno ma che sappiano, altresì, stimolare un indotto economico-culturale e turistico extraterritoriale.

Anche il mondo dell'impresa privata nazionale e locale ha saputo essere attento all'obiettivo celebrativo ed ha supportato l'iniziativa di questi cinque anni di attività. Oltre 1.000.000,00 Euro sono stati messi a disposizione "dall'impresa Italia" dal 2004 ad oggi. Gruppi nazionali, piccole realtà imprenditoriali locali e fondazioni bancarie che hanno voluto accendere i riflettori sulla qualità e le potenzialità della cultura italiana.

IL TERRITORIO
Investire glocal, impegno locale per essere globali
LA TERRA DI PUCCINI - L'INIZIATIVA DELLA LUCCHESIA

Nasce proprio dal bisogno territoriale di fare squadra nel nome di Puccini l'impegno che gli enti culturali e le istituzioni locali della Terra di Puccini hanno siglato per il 2008, un accordo di programma sul progetto di attività elaborato in seno al Comitato che raggiunge quota Euro 1.135.000,00 per il solo anno delle celebrazioni. Il coordinamento territoriale affidato dal Comitato alla Provincia di Lucca - con la collaborazione del Comune di Lucca, di Viareggio, della Fondazione Festival Pucciniano e del Teatro del Giglio - porterà, dunque, alla realizzazione di una campagna di promozione extraterritoriale ed internazionale, al potenziamento delle attività concertistiche e liriche nel nome di Puccini nei teatri lucchesi (Teatro del Giglio di Lucca e Fondazione Festival Pucciniano di Torre del Lago) che espanderanno e qualificheranno ancora di più il cartellone in programma, alla realizzazione di una mostra Giacomo Puccini 1858-2008. Quando sentirò la dolce nostalgia della mia terra nativa il cui scenario di realizzazione sarà composto da ben tre Comuni della lucchesia contemporaneamente (Lucca, Viareggio, Pescaglia), realtà territoriali più storicamente e biograficamente legate al Maestro. Per non parlare, poi, del grande investimento strutturale che sarà portato a compimento proprio nel 2008 con l'inaugurazione del Nuovo Gran Teatro all'Aperto di Torre del Lago (3.200 posti a sedere e 600 nuovi posti nell'Auditorium coperto) che ha saputo raccogliere l'impegno del Governo centrale e delle amministrazioni locali per trasformare l'eden di Puccini nel salotto musicale di tutto il pubblico pucciniano internazionale e nazionale affezionato a Torre del Lago.

LA TERRA DI PUCCINI - L'ITALIA DEL TEATRO DI PUCCINI

Non c'è soltanto la lucchesia del Maestro impegnata in questo imperdibile appuntamento. C'è tutta un'Italia. Lo si riscontra nel ricco cartellone di rappresentazioni che viene proposto al pubblico dai maggiori teatri di tradizione e dagli enti lirici italiani e che vede davvero una privilegiata presenza di tutti i migliori titoli pucciniani. Dal Teatro Massimo di Palermo fino al Teatro Verdi di Trieste, da nord a sud dell'Italia passando per il Teatro alla Scala di Milano, il Regio di Torino, la Fenice di Venezia, il Petruzzelli di Bari, l'Opera di Roma, il Maggio Musicale Fiorentino, il Teatro Carlo Felice di Genova, il San Carlo di Napoli, l'Arena Sferisterio di Macerata. Questi i principali teatri che hanno aderito al progetto "Cartellone unico 2008" promosso dal Comitato Nazionale. Il 2008 vede intessere una fitta rete di coproduzioni italiane ed internazionali quale la MANON LESCAUT del Deutsche Oper di Berlino e Finnish National Opera di Helsinki sul palco al Carlo Felice di Genova nonché la TURANDOT prodotta dalla San Francisco Opera e dalla Chicago Lyric Opera in programma al San Carlo di Napoli; vede tornare sul palcoscenico alcuni dei titoli "minori" di Puccini quali EDGAR (in programma alla Fondazione Festival Pucciniano, al Teatro Regio di Torino), il TRITTICO (in programma al Teatro del Giglio, al Teatro Massimo di Palermo, al Teatro alla Scala di Milano), LA RONDINE (in programma al Teatro del Giglio, alla Fenice di Venezia), LE VILLI nel nuovo allestimento in coproduzione Teatro del Giglio di Lucca e Associazione Musicale Lucchese; apre grandi collaborazioni internazionali quali quella del Teatro Verdi di Trieste in tournèe al PAFOS APHRODITE FESTIVAL DI CIPRO con la MADAMA BUTTERFLY. Un ricco cartellone a cui si uniscono le migliori produzioni dei colossal quali LA BOHÈME del Teatro alla Scala e la TOSCA dell'Opera di Roma firmate Zeffirelli e lo storico allestimento della BUTTERFLY del Maggio Musicale Fiorentino datato 1979.

Senza dubbio, quindi, l'impegno è locale: mettere in luce in ogni angolo del nostro Paese un particolare di vita e di opera del Maestro. Ma a questa finalità si lega un interesse globale: far sì che questo sforzo territoriale serva da volano per la promozione culturale della nostra terra fuori dai confini geografici locali e nazionali per ingenerare un ritorno global in termini turistico-economici.

LE INIZIATIVE CELEBRATIVE DEL COMITATO PER L'ANNO 2008
Un anno per parlare e far parlare di Puccini

Il Comitato curerà direttamente la realizzazione delle seguenti iniziative celebrative già inserite nel calendario 2008:

- Convegno "Il Novecento di Giacomo Puccini". Convegno internazionale su Giacomo Puccini che sarà realizzato in tre sessioni di studio (Lucca - maggio 2008, Torre del Lago - luglio 2008 e Milano - novembre 2008) nelle quali verrà esaminato lo stato degli studi e le prospettive di ricerca futura sulla figura del Maestro. Il convegno sarà curato dal Centro Studi Giacomo Puccini.

- Concerto "Giacomo Puccini, IV atto. Inquietudini moderniste" - Torre del Lago Puccini, Nuovo Gran Teatro all'Aperto - 15 giugno 2008; Roma, Auditorium Parco della Musica Sala Santa Cecilia - 18 giugno 2008. Direttore: Riccardo Chailly; Orchestra Filarmonica della Scala e Coro Filarmonico della Scala.

- Concerto "Buon Compleanno Maestro Puccini!", Lucca 22 dicembre 2008 PUCCINI DAY. In collaborazione con Teatro del Giglio di Lucca e Fondazione Festival Pucciniano.

- Realizzazione volume fotografico curato da Romano Cagnoni sui luoghi di vita e di opera di Giacomo Puccini. Un volume dedicato allo spazio privato del Maestro che ci condurrà alla scoperta dei suoi oggetti d'arte, delle sue emozioni e sensazioni riscoperte attraverso materiale autografo originale, in visita negli angoli segreti delle sue residenze, lungo i sentieri della cultura e nei luoghi che lo hanno visto protagonista nella vita e nella carriera. Un progetto editoriale che celebrerà l'Italia di Puccini, che vuole stimolare un viaggio virtuale, fatto di immagini e sensazioni visive, nei luoghi del turismo culturale che ancora conservano l'essenza del suo vissuto. L'iniziativa editoriale è realizzata con la collaborazione dell'ICCU, della Biblioteca Statale di Lucca ed edita da Maria Pacini Fazzi Editore (aprile 2008).

- Realizzazione e diffusione del cofanetto CD da colezione "Giacomo Puccini, la Tetralogia"

Il Comitato, inoltre, supporta l'impegno finanziario del territorio per la realizzazione della Mostra
"Giacomo Puccini 1858-2008. Quando sentirò la dolce nostalgia della mia terra nativa" e appoggerà l'impegno della Signora Simonetta Puccini nel progetto di valorizzazione culturale della Villa Museo Mausoleo di Torre del Lago Puccini.

Prenderanno vita nel 2008, inoltre, alcuni importanti progetti che sono stati richiesti e stimolati proprio dal Comitato Nazionale. Si tratta, dunque, della realizzazione della FICTION Puccini ad opera di RAI UNO in collaborazione con l'americana HBO, il cui testo è stato affidato alla Compagnia Leone di Francesco Scardamaglia già autore di successo di sceneggiati TV quali "Papa Luciani. Il sorriso di Dio" e con "Un bambino di nome Gesù". Un evento mediatico, quello di RAI Fiction, che si unirà alla realizzazione del Film "La Fanciulla del Lago" con il quale il regista Paolo Benvenuti, per effetto del supporto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ha ricostruito un percorso alla scoperta dell'ispirazione compositiva de La Fanciulla del West.

Con l'avallo del Ministero delle Comunicazioni, Poste Italiane e l'Istituto Poligrafico dello Stato realizzeranno un'emissione filatelica speciale per festeggiare il 150° anniversario della nascita del Maestro.

LE PARTNERSHIP
A SUPPORTO DEL PROGETTO DEL COMITATO NAZIONALE CELEBRAZIONI PUCCINIANE

Il sostegno dell'imprenditoria e delle realtà private nazionali e locali ha reso possibile negli anni di attività del Comitato la realizzazione del progetto pluriennale concertistico "Giacomo Puccini, la tetralogia" elaborato dal Maestro Riccardo Chailly ed eseguito con l'Orchestra Filarmonica ed il Coro Filarmonico della Scala. Nel 2008 il percorso si completerà con l'ultimo appuntamento concertistico dal titolo "Giacomo Puccini, IV atto. Inquietudini moderniste" che inaugurerà il prossimo 15 giugno il Nuovo Gran Teatro all'Aperto di Torre del Lago e che raggiungerà la capitale dell'italianità pucciniana - Roma - il 18 giugno presso l'Auditorium Parco della Musica Sala Santa Cecilia. Hanno accompagnato e sostenuto interamente questo progetto di riscoperta delle fasi compositive del Maestro soggetti privati quali Enel, Poste Italiane, Fondazione Banca del Monte di Lucca, RAI TRADE, RAI UNO, Casa Ricordi che posso davvero dirsi a tutti gli effetti SPONSOR UFFICIALI DELLE CELEBRAZIONI PUCCINIANE.
Una partnership pubblico-privata che ha avuto ed ha il sapore nazionale e che, nel 2008, porterà la firma anche di un'altra prestigiosa azienda italiana quale ENI che ha voluto affiancarsi al Comitato nelle celebrazioni del Grande Maestro.
Un investimento in cultura davvero sentito, dunque, che ha saputo risvegliare anche uno sforzo maggiore da parte delle realtà locali. Nel 2008 sarà annoverato tra gli sponsor dell'attività celebrativa del Comitato anche TAGETIK, azienda lucchese nonché prima azienda italiana player di livello internazionale nelle soluzioni software per il Corporate Performance Management.
Un progetto concertistico che lascerà la propria testimonianza con la realizzazione del cofanetto CD da collezione "Giacomo Puccini, la Tetralogia" che raccoglierà i quattro appuntamenti e che sarà distribuito in tiratura limitata nel dicembre 2008.

Concorreranno, altresì, alla realizzazione dei progetti territoriali di promozione soggetti quali la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, la Fondazione Monte dei Paschi di Siena, la Banca di Credito Cooperativo della Versilia e della Lunigiana, la Cassa di Risparmio di Lucca.

LE PARTNERSHIP ED I PROGETTI OLTRE IL 2008

Sotto il coordinamento del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Generale Beni librari ed istituti culturali, hanno preso il via due importanti progetti di conservazione e promozione del patrimonio pucciniano quali l'Edizione Nazionale curata dal Centro Studi Giacomo Puccini e da Casa Ricordi che prevede la pubblicazione, nei prossimi 10 anni, di tutto il materiale documentale e delle opere del Maestro, ed il processo di Digitalizzazione curato dall'ICCU, dalla Biblioteca Statale di Lucca, dall'Archivio di Lucca, dall'Istituto Musicale L.Boccherini di Lucca, dall'Archivio Ricordi, dalla Discoteca di Stato che ha già portato alla pubblicazione nella rete di Internet Culturale dei primi documenti della giovinezza del Maestro (lettere, cartoline, foto, spartiti etc) nonché alla riproduzione dei bozzetti, dei figurini e della musica dei suoi primi allestimenti.

"Il Comitato Nazionale per le Celebrazioni Pucciniane è stato ed è senza dubbio un Comitato ‘innovativo'. Lo è in primis per la sua atipicità nella durata: ben 5 anni di attività che hanno reso possibile la costruzione di preziose relazioni per la realizzazione del progetto complessivo. È un Comitato di celebrazioni innovativo soprattutto perché non ha affrontato soltanto le problematiche e i risvolti organizzativi legati ai festeggiamenti delle ricorrenze ma in quanto si è occupato di due dimensioni fondamentali che hanno arricchito ed espanso territorialmente le celebrazioni. Mi riferisco alle azioni di marketing culturale territoriale che il Comitato ha affrontato e realizzato con la collaborazione degli enti locali ed alla dimensione internazionale che è stata ricca grazie anche alla collaborazione della Fondazione Festival Pucciniano - afferma Bruno Ermolli, Presidente del Comitato Nazionale Celebrazioni Pucciniane. Un Comitato innovativo anche negli strumenti utilizzati nell'analisi e nell'approfondimento storico culturale dell'opera del Grande Maestro, che si sono avvalsi della tecnologia nel progetto di digitalizzazione riuscendo ad incrementare, dunque, la conservazione, la fruibilità e la trasmissibilità del patrimonio pucciniano.
Un Comitato, soggetto pubblico, che ha saputo, inoltre, fare squadra con i soggetti privati italiani attraverso un copioso ricorso al sistema delle imprese che si sono unite alle celebrazioni supportando la realizzazione di progetti pluriennali di alto livello. Mi corre l'obbligo di ringraziare, dunque, tutti coloro che in questo progetto hanno sempre creduto ed investito e chi si unisce a noi proprio in occasione dell'anno celebrativo. Ogni contributo è fondamentale soprattutto per alimentare la rete di collaborazione e non vanificare, anche oltre il 2008, il lavoro sin qui svolto. Il 2008 vede, inoltre, un'altra importante ricorrenza molto cara al Comitato Puccini cioè il bicentenario della fondazione di Casa Ricordi e sono sicuro che sarà rinnovato il fortunato connubio Giulio Ricordi - Giacomo Puccini nelle iniziative in programma che vedranno la collaborazione, tra gli altri, del Comitato Nazionale per il bicentenario della fondazione di Casa Ricordi
".