Comitato Nazionale Celebrazioni Pucciniane
Sei in: Novità > Aeroporto di Pisa vestito coi colori di Nall e Puccini

Aeroporto di Pisa vestito coi colori di Nall e Puccini

"Allo scalo pisano si rinnova l'appuntamento con una nuova suggestiva esposizione che vede protagonista Nall, uno dei grandi artisti del progetto Scolpire l'Opera del 'Festival Puccini' di Torre del Lago.

La sinergia tra la Fondazione 'Festival Pucciniano' e la società Aeroporto di Pisa, in collaborazione con numerosi partner istituzionali (Regione Toscana, Provincia di Pisa, Comune di Pisa, Comune di Pontedera, Comune di Viareggio e Comune di Lajatico), e con numerosi sponsor, ha reso possibile un progetto condiviso con grande entusiasmo, grazie al quale anche nel 2007 sarà offerta ai milioni di frequentatori dello scalo pisano un'esposizione dedicata all'arte e al patrimonio culturale del nostro territorio.

L'evento che si rinnova anche quest'anno in un percorso avviato nel 2001 e che utilizza gli spazi del principale aeroporto Toscano, una delle maggiori porte della Toscana, ha come scopo quello di valorizzare la divulgazione dell'arte contemporanea attraverso la fusione con il linguaggio musicale di Giacomo Puccini.

Dal 2001 infatti, l'aeroporto di Pisa ha accolto il 'Progetto Scolpire l'Opera del Festival Puccini 'di Torre del Lago per il quale grandi protagonisti del panorama artistico contemporaneo firmano la realizzazione di scenografie che si trasformano in veri e propri capolavori. Dopo aver ospitato le esposizioni di Kan Yasuda, autore per il 'Festival Puccini' dell'allestimento di Madama Butterfly nel 2000, di Pietro Cascella che ha firmato nel 2004 Turandot, e di Igor Mitoraj che nel 2006 ha disegnato le scene di Tosca, L'aeroporto di Pisa è, a partire dal 15 marzo, il luogo ideale per apprezzare le opere dell'artista americano Nall, che nel 2005 ha realizzato le scene per il bellissimo allestimento di Fanciulla del West e che firmerà quelle de La Rondine per la 53° edizione del Festival di Torre del Lago.

Oltre a frammenti e parti di scena tratti da La Fanciulla del West e ai bozzetti delle scenografie de La Rondine, che trasformano lo scalo pisano in un grande palcoscenico, vengono esposte opere suggestive che rappresentano i tratti peculiari dello stile di Nall riconoscibile per l'utilizzo di materiali eterogenei, coloratissime tessere di mosaico, pezzi di vetro e specchio, legno, pittura, oggetti della vita quotidiana carichi di misteriosi significati. La regia dell'esposizione è affidata all'architetto Alberto Bartalini. Tra le opere in mostra, la cornice in bronzo dal grande valore simbolico, una forma particolarmente cara all'artista, che ritorna nel suo lavoro come un segno distintivo.

La grande cornice, insieme alla colomba ferita , sono state protagoniste nell'estate 2006 del percorso espositivo dal titolo Violata pax con il quale l'artista statunitense ha voluto denunciare le ferite dell'umanità e che si è sviluppato attraverso 5 tappe che hanno condotto le sue opere attraverso l'Italia, l'Europa e gli Stati Uniti. La grande cornice è stata esposta ad Assisi di fronte alla Basilica inferiore oltre che a Pietrasanta in piazza del Duomo e donata poi dalla Fondazione ìFestival Puccinianoì al principe Alberto II di Monaco e collocata sul Belvedere del principato. E da Violata Pax all'aeroporto anche la grande colomba in bronzo, di 3 metri di altezza, icona e simbolo della pace che l'uomo ha violato e ferito.

Tratto da AVIONEWS
(Cla/Mos) (World Aeronautical Press Agency - 16 Mar 2007)